Marketing

Come proporti sul mercato e colpire un target specifico con la stessa precisione di un cecchino, dopo aver creato il tuo primo servizio fitness ad alto valore

fitness marketing

Come proporti sul mercato e colpire un target specifico con la stessa precisione di un cecchino, dopo aver creato il tuo primo servizio fitness ad alto valore

Ti sei messo lì, seduto, per fare chiarezza mentale su che cos’è e che cosa può fare per te un servizio fitness…

Hai elaborato il tuo personale piano di attacco di emergenza per far fronte alle situazioni difficili, come quella che stiamo vivendo…

Hai scoperto il metodo Richfit per creare il tuo primo servizio fitness ad alto valore…

E hai pure scoperto le migliori tecniche di vendita per vendere i tuoi servizi a una folla affamata.

In questo articolo vedremo Come proporti sul mercato e colpire un target specifico con la stessa precisione di un cecchino.

Questa è una delle fasi dove molti trovano resistenza, si bloccano, rimangono impantanati nella sola teoria e non proseguono con l’azione.

Ma niente panico. Sarà proprio l’argomento che tratteremo qui, oggi, tra le righe di questo articolo. 

Alla fine di questa entusiasmante lettura ti porterai a casa un piano collaudato e testato da centinaia di imprenditori per proporre i tuoi servizi fitness sul mercato come un vero professionista, a una folla affamata che brama il tuo lavoro…

…e che non vede l’ora di mettere le mani in pasta a ciò che hai riservato per loro.

Sei pronto? Cominciamo!

Prima di proporti sul mercato, presta attenzione a questi due aspetti fondamentali

Aspetto 1: Coccola i tuoi clienti come coccoleresti i tuoi figli

Arrivati a questo punto, ormai avrai ben chiaro che i clienti non arriveranno mai da te, da soli, senza che ci sia tu a far sentire loro la tua presenza. Che tra l’altro è l’aspetto più difficile di un processo di acquisizione clienti.

E quando i potenziali clienti arrivano da te, il lavoro non è assolutamente finito. Anzi, è proprio lì che il gioco si fa duro.

Infatti, da quel momento in poi devi essere in grado di coccolare i tuoi clienti, ascoltando le loro problematiche e servendo un servizio fatto a misura per il loro caso specifico.

Non è “facciamo questi corsi a questi prezzi e a questi orari”, ma è “grazie a questo corso potrai ottenere x, y e z, in questo lasso di tempo.” Sembra più allettante come invito, vero? 

Ovvio che i risultati che prometti devono essere reali, e soprattutto, devono essere raggiungibili per i tuoi potenziali clienti.

In caso contrario, loro andranno via da te, ti incolperanno (perché la maggior parte delle persone è abituata a ricercare un responsabile per i problemi che le affliggono di più) e tu avrai buttato letteralmente al vento tutto il buon lavoro che hai fatto prima che quel cliente varcasse la porta del tuo club.

Piccola precisazione: visto il momento delicato in cui ci troviamo, quando dico “varcare la porta del tuo club”, intendo sia offline, se la situazione sarà tornata alla normalità quando tu leggerai queste parole, sia online, ovvero l’unico modo per portare avanti la baracca, almeno per il periodo in cui ci troviamo.

Aspetto 2: Si ma… da me è diverso

“No ma io vivo in questo posto e la cosa non potrebbe mai funzionare.”

“Sì ma la mia struttura è minuscola.”

“Questo proprio non posso farlo. Vivo in un paese di 10.000 persone e non mi sembra proprio il caso.”

Queste sono alcuni dubbi che ti potrebbero balzare in testa. O almeno sono i più comuni tra gli imprenditori del fitness che ho conosciuto, e che hanno temporeggiato per troppo tempo prima di mettere su il loro primo servizio fitness ad alto valore.

 E ti dirò di più…

Se mi avessi posto questi quesiti quando ero ancora “verde” nel settore (ovvero più di 15 anni fa), beh, sicuramente ti avrei dato ragione e mi sarei pure scusato per averti disturbato.

Ma quando ho visto con i miei stessi occhi quello che hanno combinato molti dei miei miei studenti, come il caso di Massimo che vive in un paesino di 7.000 anime, ed è riuscito a generare più di 80k in soli 4 mesi seppur a palestre chiuse, allora ho capito che il resto sono solo scuse.

Quindi, prima di dire “sì ma… a me è diverso” prova a guardarti intorno e a farti di nuovo la stessa domanda. Potrà sembrarti assurdo quante scuse racconti a te stesso, pur di non agire.

Ma quando scopri i limiti che tu stesso ti stai imponendo, allora non ci sarà più niente e nessuno che potrà ostacolarti.

Bene. Appurato questo, passiamo a…

Le migliori strategie per proporti sul mercato

Senza girarci troppo intorno, devi sapere che il marketing deve diventare il tuo nuovo pane quotidiano. Senza di lui, oggi come oggi, non esiste un’azienda che si possa definire tale.

La concorrenza è spietata. I clienti pretendono sempre di più. E le scelte a nostra disposizione sono infinite. Quindi, alla resa dei conti, chi vince?

Esatto. Chi ha impostato una strategia di marketing superiore alla media, in termini di ritorno economico e di crescita dei profitti.

Sono molti i dati (KPI) da prendere in considerazione quando si parla di marketing, ma i più importanti sono i due che abbiamo appena visto.

Quindi, se dal tuo investimento non hai un recupero spese, e allo stesso tempo un profitto, allora c’è qualcosa da rivedere nelle tue strategie di marketing e devi fare di tutto per rimediare il prima possibile se non vuoi rischiare di finire fuori dai giochi.

Ora, vediamo il primo modo per proporti sul mercato…

Strumento 1: Social network

Banalmente puoi iniziare con delle pubblicità su Facebook. 

Facebook, ad esempio, è uno dei tanti strumenti di marketing che mi ha letteralmente cambiato la vita.

Pensa che grazie a questo grande social, puoi mostrare i tuoi servizi fitness alle persone che tu stesso vuoi “targettizzare”.

Mi spiego meglio…

Supponiamo che tu abbia creato un servizio fitness indirizzato alle mamme che vogliono allenarsi ma non hanno il tempo per poterlo fare.

Bene. In che modo puoi far arrivare il tuo messaggio a questo tipo di target? Grazie a delle pubblicità mirate su Facebook. Ecco perché amo questo canale social. 

Con pochi spicci puoi raggiungere un numero spropositato di persone.

E ora vediamo il secondo modo per proporti sul mercato e far conoscere il tuo servizio fitness…

Strategia 2: l’e-mail marketing

Che bisogna tenere uno stretto rapporto con i propri clienti, ormai dovrebbe essere chiaro a tutti. Ma allora perché nessuno lo fa?

Il modo migliore per riuscirci, che tu ci creda o no, è attraverso l’email marketing.

Questo, ovviamente, non sono io a dirlo. Sono i dati che parlano. 

Proprio nel 2020, quando tutti dicevano che l’email marketing era morto, io e i miei studenti da questo fantastico strumento abbiamo ottenuto il miglior tasso di conversione rispetto a tutti gli altri strumenti che utilizziamo. Cioè, è stato questo strumento che ci ha permesso di poter fatturare più di ogni altra cosa.

Solo che qui c’è un piccolo problema. Anzi, due.

Il primo è che se non hai una lista email, ossia dei clienti iscritti alla tua email, non puoi permetterti questo lusso. 

Quindi, non appena finisci di leggere questo articolo, inizia da subito a capire come puoi integrarla all’interno del tuo club. Se ti serve una mano, puoi provare a prenotare una consulenza strategica di 35 minuti con un nostro tutor, cosicché possa indicarti il giusto percorso cucito su misura per te.

Il secondo problema è che le email che scrivi devono essere coinvolgenti, di valore e utili per il tuo pubblico. In altre parole, devi invogliare i tuoi clienti ad acquistare i tuoi servizi fitness.

Quindi, conoscere almeno le basi fondamentali del copywriting, ossia l’arte dello “scrivere per vendere”, non ti farà di certo male.

Bene. Per quando riguarda le strategie per promuovere i tuoi servizi fitness sul mercato ci fermiamo qui. Te ne potrei mostrare altre 100, ma non ti servirebbe. Anzi, ti arrecherebbe solo danni.

Perché poi, se ti limiti solo a studiare senza applicare, va a finire che ti senti sempre più confuso, non saprai da dove iniziare e il fischio di inizio non avverrà mai.

Quindi, concentrati prima sulle basi, e solo dopo vai alla ricerca di strategie più avanzate. Questo consiglio prendilo come un “consiglio da amico”, perché farà una grande differenza nella tua vita in generale.

Detto questo, grazie per aver letto sin qui, ci diamo appuntamento al prossimo articolo!

A meno che…

Clubber on demand
La sfida dei 5 giorni di casa richfit

Ti senti pronto per entrare in azione già da oggi e prepararti a costruire il tuo primo servizio fitness insieme a Me, Paolo e Max. Come?

Iscrivendoti subito a Clubber On Demand, la sfida gratuita targata Richfit che in soli 5 giorni ti mostra come ideare, costruire e lanciare il tuo servizio fitness indirizzato a un target specifico di persone.

Scoprirai perché puntare a un target specifico è più proficuo che buttarsi nella mischia, e il modo migliore per far arrivare il tuo messaggio direttamente al tuo quelle persone con la stessa precisone di un cecchino.

Dammi un’ora al giorno per 5 giorni.. E ti mostreremo gratuitamente come implementare l’intero sistema.

Cosa aspetti? Scopri tutti i dettagli qui.

Alla prossima

Emanuele Pianelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *