Marketing

Come riportare il tuo club in profitto ed uscire fuori dal tunnel della crisi

Come riportare il tuo club in profitto ed uscire fuori dal tunnel della crisi

In questo articolo vedremo: Come riportare il tuo club in profitto ed uscire fuori dal tunnel della crisi, anche se hai una valanga di abbonamenti da far recuperare

Siamo stati chiusi al pubblico per oltre 300 giorni. Questo, per molti centri fitness è costato molto in termini di cassa, clienti e guadagni, e ora che si respira aria di riapertura qualche speranza inizia a riaccendersi.

Ma, nel frattempo…

In questo ultimo anno sono nati, e alcuni già c’erano, dei concorrenti online e all’aperto che, armati del periodo di chiusura sono diventati molto presenti e di conseguenza ora sono molto ben strutturati.

Senza contare il fatto che addirittura molti comuni sparsi in tutto lo stivale italiano hanno messo a disposizione degli spazi per far allenare la gente gratuitamente. 

In tutto questo…

Che tu ci creda o no…

Avere avuto Il permesso di riaprire non risolve il problema alla radice.

A causa di questa lunga chiusura molte casse per molte palestre sono state ferme, bloccate, immobili.

Dall’altra parte abbiamo maturato anche un debito non indifferente con i nostri clienti a causa degli abbonamenti che devono recuperare. Quindi, alla luce di questi fatti, bisogna iniziare a guardare oltre.

In altre parole, bisogna iniziare a guardare fuori dagli schemi tradizionali per non rimanere schiacciati dal periodo che abbiamo passato, e che ha causato una serie di danni all’apparenza irreparabili.

Di certo non basta aprire la saracinesca e aspettare un miracolo. Aspettare che le cose si mettano al loro posto da sole. O aspettare che le persone decidano spontaneamente di ritornare in palestra.

Ma, in qualche modo… 

Dobbiamo agevolare questo miracolo

Quindi, cerchiamo di fare un po’ di chiarezza e capire come muoverci nel migliore dei modi prima che qualcuno si faccia seriamente male.

In realtà ci sono 4 passi fondamentali da compiere per ritornare in pari nel minor tempo possibile e allo stesso tempo fare in modo di portare il nostro club in una situazione di vantaggio, ritornando a macinare profitti, acquisire clienti e guadagnare il più possibile da ogni singolo cliente.

Ecco il primo passo fondamentale da comprendere…

Pensa come un pesce, non come un pescatore

Che cosa vuol dire? Vuol dire che molti clienti non torneranno mai da soli da te.

Essendo imprenditori del fitness, dobbiamo fare in modo che queste persone riescano ad entrare in contatto con noi. In un certo qual modo devono essere attratte da noi. 

In altre parole bisogna iniziare a pensare come un pesce, non come un pescatore.

Conosci il pescatore John Rade? John era un pescatore sin da ragazzino. Ciò che era iniziato come un hobby, è diventata poi una professione. Divenne una leggenda nel commercio del pesce, perché dopo ogni battuta di pesca tornava a casa con un pesce enorme e pregiato.

Non importa quanto fosse brutto il tempo o se le condizioni di pesca non fossero ideali. Quando gli altri pescatori tornavano a casa con reti vuote, lui aveva sempre un pesce.

Così, fu intervistato sul segreto del suo successo, e John disse: 

Non è definibile segreto. È molto semplice. Faccio esattamente il contrario di quello che fanno la maggior parte degli altri pescatori.

Vedi, quando molti di loro vanno a pescare, pensano come pescatori. Io, quando esco, penso come un pesce.

In altre parole, mi sincronizzo su ciò che desidera, poi glielo do sia che pensi sia giusto oppure no. Ciò significa usare l’esca giusta, al momento giusto.

Il grosso errore che molti pescatori compiono è fare l’opposto. Comprano grandi impianti di lusso, reti, barche, GPS e così via.

Tutto quel materiale potrebbe sembrare intrigante, ma è uno spreco totale se non capisci ciò che il pesce realmente vuole. E ciò sarà differente in momenti particolari

Come si traduce tutto questo per il tuo centro fitness?

Per riuscire a pensare come un pesce anziché come un pescatore, bisogna proporre il giusto messaggio davanti al giusto pubblico. In che modo? Grazie a delle strategie ben mirate di marketing applicato ai centri fitness. (A breve ti mostrerò come fare, continua a leggere…)

Ma non finisce qui…

Dopo aver buttato l’amo, bisogna tirare il filo della canna da pesca

Cosa fa un pescatore quando il pesce abbocca all’amo? Ovvio. Tira il filo fino ad estrarre il pesce e metterlo nel suo secchio.

Questo per te vuol dire che…

Una volta intercettato il tuo potenziale cliente, devi fare in modo di attrarlo nel tuo club. E l’unico modo per riuscirci è essere ben strutturati a partire dall’interno.

Questo vuol dire che la segreteria, oltre alle mille faccende che già svolge, non può diventare anche una esperta di vendita. Quindi, questo ci porta a una saggia conclusione…

C’è bisogno di un solido comparto vendita che non si limita a chiedere al cliente: “come va?” “Il nostro servizio costa X euro”, e così via…no.

Al contrario, un buon venditore è colui che sa ascoltare le esigenze del potenziale cliente, e in cambio, sa offrire una valida soluzione. 

In altre parole, all’interno del tuo club, che ti piaccia o no, c’è bisogno di un solido reparto commerciale che trasformi la vendita come una passeggiata in riva al mare e converta in maniera semplice e prevedibile un potenziale cliente, in un vero cliente.

E questo inevitabilmente ci porta al terzo passo…

È più saggio curare i già clienti, piuttosto che pescarne degli altri

I nuovi clienti che hanno accettato l’iscrizione al tuo club, non possono essere lasciati al caso. Devono essere seguiti costantemente con dei follow up tecnici, e non solo.

Bisogna monitorare i suoi progressi, capire se il servizio gli è di suo gradimento e scoprire come rendere quel servizio sempre più impeccabile. 

Il venire in palestra da te, non deve essere un peso per il cliente, ma deve essere un appuntamento estremamente piacevole. 

Altrimenti, alla prima occasione, se ne uscirà con la scusa del “non ho tempo per allenarmi” e tu avrai perso un pezzo di tesoro della tua azienda.

Per risolvere questo problema puoi far ricorso a un solido sistema di Management. Se non sai come fare, continua a leggere perché tra poco scoprirai in che modo implementare tutte queste strategie nel tuo club.

Infine…

Devi dotarti di una bussola che ti guidi anche in mezzo all’immenso deserto del Sahara

Questo significa che devi essere in grado di tenere sott’occhio i numeri del tuo club che possono aiutarti nei tuoi intenti, e nel sostenere la tua cassa.

Sapere quali sono i numeri da prendere in considerazione, equivale a trovare una bussola nel mezzo dell’immenso deserto del Sahara. 

In altre parole, significa avere una gestione impeccabile del tuo club in ogni sua sfaccettatura.

Tutto quello che abbiamo visto sino ad ora in realtà sono…

I 4 pilastri del sistema Richfit: marketing, vendita, gestione e management

Ovvero i 4 pilastri fondamentali che hanno già permesso a molti imprenditori del fitness di prosperare anche quando l’intero settore del fitness è stato messo in ginocchio a causa della grande pandemia che ci ha colpiti.

Solo per citarne alcuni (che puoi verificare tu stesso andando sul sito richfit.co nella sezione blog) abbiamo il caso di…

Andrea Panicucci

Andrea, sposando appieno il metodo Richfit, in pochissimi mesi, mentre tutti gli altri erano alle prese tra la vita e la morte dei proprio club, lui è riuscito addirittura, a causa dell’enorme richiesta, ad aprire una nuova sala e riempirla quasi a comando.

Massimo e Chiara 

Sono la prova vivente di cosa significa applicare alla lettera il sistema Richfit. Sì perché anche se le palestre erano chiuse e anche se loro lavorano in un borgo di appena 7.000 anime, in soli 4 mesi sono riusciti a generare oltre 80k di fatturato.

Altri casi studio li puoi trovare qui nel blog di Richfit, probabilmente il più letto in tutta Italia tra gli imprenditori del fitness.

E solo per un breve periodo abbiamo deciso, in via del tutto eccezionale, di invitarti per…

Una consulenza strategica gratuita della durata di 35 minuti con un tutor di casa Richfit

Consulenza strategica
Accedi alla consulenza strategica

Ecco come funziona…

Abbiamo deciso di mettere a tua completa disposizione una consulenza strategica gratuita di 35 minuti, direttamente con un tutor di casa Richfit.

Puoi prenotare uno dei posti disponibili cliccando qui!

Cosa succederà durante la consulenza?

Il tutor, dopo i dovuti convenevoli, ti sottoporrà una serie di domande per capire chi sei, cosa fai e qual è la mossa giusta da fare per il tuo caso specifico.

In base ai risultati che ne verranno fuori, ti cucirà una soluzione a misura fatta apposta per te.

Quindi, se desideri scoprire come hanno fatto Andrea Panicucci, Massimo e Chiara a ottenere questi risultati fuori dal normale, e se sei disposto ad entrare in azione seguendo le direttive di chi ha le mani in pasta nel tuo settore, con oltre 15 anni di esperienza di estremo successo…

…allora approfitta della consulenza gratuita di 35 minuti!

Ma non pensarci troppo su. 

Quando cliccherai qui per prenotare la tua consulenza, ti si aprirà un calendario. Dovrai scegliere una delle date disponibile e seguire tutte le indicazioni che ti arriveranno via mail.

Se hai ancora qualche dubbio…

Ecco cosa dicono gli altri imprenditori del fitness riguardo al tutor di casa Richfit

Ancora qui? 

Bene, allora non perdere altro tempo e vai subito a questa pagina e blocca il tuo posto prima che questa folle occasione sparisca nel nulla.

Crea il Tuo Miglior Futuro 

Emanuele Pianelli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *