Il Blog di Casa Richfit

8 fattori essenziali per raddoppiare l’efficacia di un invito

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Ogni volta che parlo di questo strumento, mi ritorna in mente la straordinaria efficacia che ha avuto su di noi, e sta avendo sui nostri studenti.

È uno strumento che esiste da sempre, ma alcuni hanno capito come sfruttarlo al meglio per ottenere nuovi clienti ogni anno, mandarli in sviluppo e raddoppiarli, altri invece no.

E se tu sei uno di quelli che magari ha già provato a usare l’invito come strategia per acquisire più clienti senza ottenere risultati soddisfacenti…

…oppure hai intenzione di provare questo fantastico strumento per la prima volta ma non sai bene come fare…

…beh, voglio dirti che sei capitato nel posto giusto.

Perché tra le righe di questo articolo mi impegnerò a fornirti 8 fattori essenziali per raddoppiare l’efficacia del tuo invito.

Se lo hai già provato, noterai subito una grossa differenza nella sua efficacia.

Se hai intenzione di usarlo per la prima volta, allora partirai con il piede giusto.

Prima di proseguire però, è cosa buona e giusta che tu sappia quanto segue.

Abbiamo trattato l’argomento dell’invito in maniera molto più approfondita all’interno del nostro nuovo libro “Sistema Richfit -Il manuale essenziale per costruire un business solido e scalabile nel Fitness grazie ai 4 pilastri del Metodo Richfit

Ti consiglio di fare tua una copia per capire il vero potenziale di questo fantastico strumento, perché spesso e volentieri viene male interpretato dai più.

Perché come potrai leggere all’interno del libro…

L’invito, non solo serve per acquisire più clienti, ma anche per moltiplicarli e mandarli in sviluppo.

Ma in questo caso specifico, per questioni di spazio non abbiamo davvero tempo per coprire tutti gli ambiti di sviluppo dell’invito.

Sono davvero tanti, così come sono tanti i suoi vantaggi.

Ecco perché ti consiglio vivamente di fare tua una copia del libro.

Qui invece, ci concerteremo su uno dei più importanti campi d’applicazione dell’invito.

Nello specifico, vedremo cosa includere all’interno dell’invito per acquisire clienti grazie ai referral.

Quindi, per fare in modo che i nostri migliori clienti possano presentarci i loro amici, parenti o conoscenti.

E per far sì che questo funzioni quasi a colpo sicuro, vedremo quali sono gli 8 elementi essenziali che determinano il successo di un invito volto a sviluppare referral!

Questo perché l’invito, non è quella cosa che molti hanno in testa…

Quando si preparava un mini bigliettino da visita e si distribuiva a destra e a manca.

Ti ricordi? Li vedevi dappertutto.

Per terra…

Nei tabacchini…

E in qualunque altro posto dove meno te lo aspettavi.

Lo ammetto. Ai tempi era un metodo molto efficace. Diciamo che faceva il suo sporco lavoro.

Ma come ogni cosa, dopo un po’ – se non si prendono le dovute accortezze – perde di efficacia. 

Con questo voglio dirti che l’invito non è nulla di così rivoluzionario, perché esiste praticamente da sempre.

Ma ciò che voglio che tu sappia, è che esiste un modo per renderlo efficace nel XXI secolo.

Non per altro, noi di Richfit (e molti dei nostri studenti) lo abbiamo battezzato come il “conquistatore!”

Perché grazie all’invito riusciamo ad attrarre folle intere di persone nei nostri club, e poi convertirli in clienti paganti grazie alle offerte magiche.

E oggi vedremo proprio questo modo. 

Ripeto: il processo per la creazione di un invito efficace lo trovi nel nostro libro.

Qui vedremo una delle sue migliori forme d’applicazione. 

Che, come ti ho accennato poco sopra, questa forma d’applicazione è stata in grado di attirare il doppio dei clienti per ogni centro fitness che lo ha utilizzato!

Quindi ti consiglio di prestare massima attenzione! 

Cominciamo subito, e iniziamo proprio dal primo elemento essenziale per rendere efficace un invito!

Elemento n°1: Il target

Ho messo per primo questo elemento perché da solo può già fare la differenza.

Infatti, spesso e volentieri non si capisce bene a chi è rivolto il nostro invito.

Per risolvere il problema…

Quando creai il tuo invito, poniti prima queste semplici domande: 

“A chi ti sto rivolgendo questo invito?”

“Chi voglio attrarre nel mio club?

“Che tema devo inserire nel mio invito?”

Ad esempio, potresti creare il tuo invito che ha come tema “il mese del cuore”.

Bene. Ogni persona che entra nel tuo club vedrà tutto a tema. 

Ci saranno cardiologi e il tuo club sarà tutto in armonia con il tema dell’invito.

Solo così la persona che vorrà risolvere il suo problema capirà di essere capitato nel posto giusto. In caso contrario, andrà via e molto probabilmente non tornerà mai più.

Altri esempi di temi possono essere:

  • Inviti rivolti alle mamme;
  • Alle donne;
  • Agli uomini di mezza età;
  • E così via!

Quindi, prima di mettere il tuo invito a mercato definisci con una precisione maniacale a chi ti stai rivolgendo.

Elemento n°2: il valore dell’invito

Qui mi riferisco proprio al valore economico.

Se non diamo un valore economico a quel pezzettino di carta, si limiterà ad essere un pezzettino di carta.

Ecco, questa è una regola essenziale dell’invito: prima di metterlo a mercato devi stabilire un vero e proprio valore economico.

Quindi devi sapere quanto vale quel servizio gratuito che stai mettendo a disposizione. E oltre a saperlo tu, lo deve sapere anche quel cliente che lo sta provando.

Banalmente, sul tuo invito puoi scrivere che “questo servizio normalmente costa 97€, ma solo fino al 31 Marzo potranno provarlo in maniera del tutto gratuita”.

Un po’ come quello succede quando crei la tua offerta magica.

Solo così il tuo cliente percepirà un vero e proprio valore in quello che stai proponendo nel tuo invito. Altrimenti, se ti giochi la carta del “gratuito” senza fargli percepire il valore economico, quel potenziale cliente non gli darà la giusta importanza.

Elemento n°3: il formato

Se vuoi rendere il tuo invito davvero efficace, devi entrare in questa ottica:

Il tuo invito, solo guardandolo, toccandolo o osservandolo, deve trasmettere una certa importanza.

Per vedere un esempio di quello che ti sto dicendo, ovvero di come deve essere un formato di un invito, vai più sopra a questo articolo, clicca sul video e vai al minuto 9:40.

Questo perché, come abbiamo visto al punto 2, se dici che il tuo invito ha un certo valore economico, il modo in cui lo presenti darà la conferma di quel valore.

Elemento n°4: la scadenza

Molti degli inviti che vedo in giro, vengono distribuiti come se si potessero usare all’infinito, e di conseguenza non spingono le persone a fare azione nell’immediato.

Senza scadenza, non percepiscono il senso di urgenza.

Il messaggio che deve passare tra le righe è questo: “se non agisci entro questa data, perderai una serie di fantastici vantaggi!”

Elemento n°5: Call To Action/Chiamata all’azione

Pensaci…

La persona che entra in contatto con un bigliettino dove non c’è scritto nulla, cosa deve fare esattamente per attivarlo? Come? Quali sono le azioni che deve intraprendere?

Un buon invito, per essere considerato tale, deve necessariamente dire al cliente finale cosa deve fare nello specifico per accogliere quell’invito.

Puoi dire: “chiama a questo numero”, “passa dalla segreteria”, “prenotati sul sito xyz”.

Qualunque sia il tuo invito all’azione, fai in modo che questo sia chiaro e semplice da eseguire.

Così, oltre ad agevolare la vita dei tuoi potenziale clienti, allontanerai tutti quegli altri che non sono disposti a seguire quelle semplici azioni.

E chi non è disposto a seguire quelle semplici azioni, molto probabilmente non potrà mai essere un buon cliente per te.

Elemento n°6: Prefigura le azioni successive

Per far sì che il tuo cliente possa accettare il tuo invito, cosa ti serve? Cosa gli aspetta?

Hai bisogno di un certificato medico?

Hai bisogno di fissare un appuntamento?

Gli darai la possibilità di parlare con un tuo tecnico?

Avrà una consulenza tecnica gratuita?

Avrà un suo programma?

Bene, allora DIGLIELO.

Non devi scrivere un papiro nell’invito, ma fai in modo che loro sappiano a cosa stanno andando incontro.

Elemento n°7: Le recensioni

Ovvio è che in un invito è impensabile che si possa infarcire di decine e decine di testimonianze.

Ma quello che devi fare tu è quanto segue:

  1. Seleziona 1, 2 o al massimo 3 delle recensioni migliori che hai a disposizione;
  2. Estrai una o massimo 2 frasi da ogni recensione;
  3. Inseriscile nel tuo invito;
  4. Distribuiscilo in maniera strategica.

Mentre…

Se desideri farle leggere tutte, puoi fargli seguire un link sul tuo sito, oppure puoi allegare insieme all’invito un piccolo libricino delle recensioni.

Perché inserire delle recensioni in un invito? Semplice…

Perché le recensioni spingono le persone a fidarsi di più di te e del tuo club.

Elemento n°8: Educa il potenziale cliente

Ricorda che quando la persona stringe tra le mani il tuo invito, tu per lui/lei sei un completo sconosciuto.

Non conosce te…

Non conosce il tuo servizio…

E non conosce il tuo club.

Quindi, in un certo qual modo, hai bisogno di educare quella persona.

Come puoi farlo? Oltre all’elemento n°7, puoi vedere un esempio pratico nel video sopra a questo articolo andando dritto al minuto 18:40.

Quindi, cosa serve per rendere un invito davvero efficace?

Serve…

  1. Un tema rivolto a un target ben specifico
  2. Un valore economico percepito 
  3. Un formato che trasmette la sua importanza
  4. Una scadenza entro cui potranno beneficiare di quei vantaggi
  5. Una chiara CTA
  6. Mostra le azioni successive 
  7. Mostra le recensioni
  8. Un modo per educare il potenziale cliente!

Così facendo ti garantisco che raddoppierai il numero di persone che entrerà in contatto con te!

Dopodiché ti basta creare la tua offerta magica (così come spieghiamo all’interno del nostro libro “Sistema Richfit”) e limitarti a ripetere il processo ottimizzandolo sempre di più.

Se hai domande o dubbi sull’invito, o magari vorresti una mano nell’immediato a creare il tuo primo invito, ti lascio il link per prenotare un appuntamento gratuito con uno dei nostri migliori tutor.

Il tutor ti darà una grande mano per creare il tuo primo invito fatto su misura per te!

Per oggi è tutto,

Alla prossima

Emanuele Pianelli 

Chi sono

Esperto di Marketing strategico per centri fitness e co-fondatore del Sistema Richfit. Non è per nulla simpatico, pignolo come pochi e il suo accento lo rende riconoscibile ad orecchio.

Altri articoli in Evidenza

Seguici

La Community n1 in Italia per tutti gli Imprenditori del Fitness

Stai per perdere il Posto

Giorni
Ore
Minuti